Capture Ieri sera anche a me come a molti di voi, l'ultimo aggiornamento di Gmail ha proposto il nuovo sistema per fare le telefonate direttamente dal suo interno, installando un piccolo plugin. Dopo qualche minuto di "smanettamento" per capirne il funzionamento mi è tornato alla mente il caso Windows Media Player e la guerra senza quartiere che l'unione europea ha condotto contro Microsoft, rea di aver tentato di battere la concorrenza in modo scorretto inserendo il suddetto player nel suo sistema operativo.

Credo che molti di voi coglieranno l'analogia con questo caso. Gli attori sono gli stessi: una azienda che detiene un punto di forza nella comunicazione, un sistema oramai capillarmente diffuso quale è Gmail e uno strumento, peraltro ben fatto, subdolamente sottratto alla concorrenza inserendolo out-of-the-box all'interno del noto sistema di posta.

Lo so, detta così la cosa è pazzesca - esattamente come lo era nel caso WMP/Microsoft - ma se il mio mestiere fosse fare l'avvocato di Skype mi affretterei a consigliare al mio cliente di ricorrere rapidamente al tribunale europeo, con buona certezza che una pioggia di quattrini ben presto gli verrà riconosciuta.

IMHO.


Forse è passata un po' inosservata, dato che la pubblicazione risale ai primi giorni di Agosto, ma vi ricordo che sono aperte le iscrizioni per i meeting del prossimo semestre. Ecco l'agenda completa che potete trovare anche nella home page del nostro sito:

10/09/2010 Optimization Track
    • A.Dottor - Sfruttare al meglio ASP.NET WebForm ed ASP.NET MVC

    • D.Vernole - WCF: Make it easy

08/10/2010 Pattern Track
    • A.Boschin - Model-View-ViewModel in una applicazione reale con Silverlight 4.0

    • D.Senatore - Magellan: MVC meet WPF

05/11/2010 Quality Track
    • D.Vernole - Microsoft Test Manager

    • A.Dottor - Ottimizzazione di un'applicazione ASP.NET

03/12/2010 Mobile Track
    • A.Boschin - Creare applicazioni per Windows Phone 7 con Silverlight

    • M.Vanini - Windows Mobile 6.5 vs Windows Phone 7

Virtual Meeting
    • 15/10/2010 F.Degrandis - Creare un Plugin Manager con MEF

    • 19/11/2010 M.Parenzan - Iniziare con F#

In particolare il prossimo meeting è molto vicino dato che si terrà il 10 Settembre, perciò vi invito ad affrettarvi a dare la vostra iscrizione, visto che tra le sessioni è presente quella che si è rivelata la più votata in assoluto nel poll.

A presto.


CaptureLavorando ad un piccolo sito realizzato completamente in HTML mi sono imbattuto in uno strano problema relativo la Compatibility View. Il problema un po' subdolo causava un rendering diverso del sito quando era chiamato con "localhost" piuttosto che con il nome della macchina.  Alla fine mi sono reso conto che nelle impostazioni del browser (in Tools->Compatibility View Settings) di default i siti intranet vengono visualizzati in "Compatibily View".

Si tratta con tutta probabilità di una precauzione per evitare che siti intranet vengano "rotti" dalle nuove versioni, tuttavia la cosa mi ha causato svariati grattacapi perchè molti dei margini degli oggetti venivano renderizzati completamente sbagliati. Il fatto è che in realtà sia "localhost" che il nome macchina vengono riconosciuti da Internet Explorer 8 come Intranet, tuttavia pare che la Compatibility View non venga applicata a "localhost".

Alla fine ho risolto forzando con un meta tag la visualizzazione normale:

   1: <meta http-equiv="X-UA-Compatible" content="IE=8" />

Così facendo le impostazioni del browser vengono trascurate e il sito viene visualizzato correttamente in ogni caso.

Ok, torno a Silverlight... per fortuna :P


porto-cesareo...ma una splendida spiaggia Pugliese, quella che mi aspetta a partire da Sabato. Per la prima volta in vita mia mi recherò nella terra di Puglia, nel Salento e se tanto mi da tanto passerò parecchiere ore a rilassare le mie stanche membra su questa spiaggia in stile Caraibico.

Venerdì sera quindi la partenza e per due settimane sarò in giro nella zona del Leccese, alle prese con dei luoghi ameni e delle spiagge bianche, purtroppo senza la compagnia della mia fida Nikon che ultimamente è guasta. Se avete consigli da darmi ben vangano.

L'amico Davide Vernole, originario di quei luoghi mi ha già consigliati i Pasticciotti Leccesi, ma in 14 giorni posso provare qualunque pietanza commestibile :)

Buon lavoro a tutti e... buone vacance a me.

Technorati Tags: ,,,

tags: - categories: News

La mia Xbox 360 ha recentemente subito un guasto e molto diligentemente ho attivato un ticket per il supporto sul sito xbox.com. La procedura di riparazione prevede che l'utente riceva una email contenente una "etichetta" che suppongo debba essere attaccata al pacchetto della xbox inviata in riparazione.

Fin qui tutto ok, la procedura pare funzionare benone e infatti nel giro di pochi minuti mi è arrivata una prima conferma che mi informa che l'etichetta mi perverrà entro le 24 ore. Se non fosse per una frase che si cela all'interno delle istruzioni per stampare l'etichetta (che probabilmente non è allegata alla mail ma solo linkata). Nel messaggio si legge testualmente:

Assistenza per la stampa dell'etichetta: Se il collegamento dell'etichetta termina con "%3D", sostituire tali caratteri con "=". A questo punto, dovrebbe essere possibile stampare l'etichetta.

Io non ci credo che non sia possibile risolvere questo problema... La prossima volta che un mio cliente si lamenta che un pulsante della mia applicazione è un po' fuori posto e risulta difficile da usare penso mi ricorderò di questo messaggio. Detto tra noi mi aspetto che al ritorno della Xbox riparata vi sia allegata una bella maglietta "GEEK", dato che un profano che supera la procedura di stampa "%3D" sicuramente merita di fregiarsi di tale titolo...


In queste ore è stato pubblicato il tradizionale survey relativo l'attività del nostro gruppo XeDotNet. Nel breve questionario troverete richieste relative le attività del gruppo nel precedente semestre ma anche il consueto feedback sulle sessioni proposte per il prossimo semestre. In questa sezione ho due proposte che invito tutti a votare:

1) Model-View-ViewModel in una applicazione reale con Silverlight 4.0

L'intento della sessione è di analizzare l'uso del pattern MVVM in applicazioni Silverlight 4.0, evidenziando casi reali e le tecniche per aggirare le limitazioni che il plugin presenta rispetto a WPF. Nella sessione vorrei mostrare quello che serve per strutturare una applicazione reale e fornire così uno scheletro di applicazione riusabile che possa semplificare il lavoro a chi inizia con il pattern.

2) Creare applicazioni per Windows Phone 7 con Silverlight

In vista dell'arrivo del nuovo device Microsoft, Windows Phone 7, vorrei mostrare gli strumenti messi a disposizione dello sviluppatore, con particolare riguardo a Silverlight che è lo strumento principe per lo sviluppo di applicazioni con WP7.

Entrambe le sessioni, come mi è consueto, dovranno avere uno spirito fortemente pratico e orientato all'apprendimento delle potenzialità della tecnologia con esempi concreti.

Mi auguro che le proposte vi piacciano. Se così fosse vi invito a votarle...

link:


Vi segnalo questo interessante , che evidenzia I risultati sulla leggibilità dei libri sui device come iPad e Kindle, e su come essi siano apprezzati rispetto ai libri tradizionali e al PC.

Inutile dire che il PC risulta perdente - e su questo credo nessuno avesse dubbi – ma altrettanto interessante notare I risultati di leggibilità che lasciano il libro cartaceo ancora al primo posto. Per quanto mi riguarda ritengo che la valutazione relativa I libri tradizionali sia corretta, se non altro per la versatilità e “portabilità” del media che unisce alla leggibilità anche la possibilità di portarlo ovunque senza timore di danneggiarlo. Suppongo che nessuno – io compreso – penserebbe mai di portarsi la bellezza di 600/800 euro in spiaggia con il timore di ritrovarsi con un bellissimo schermo sabbiato. Senza considerare che il riverbero del sole lo renderebbe probabilmente illeggibile.

Se però metto sulla bilancia le questioni importanti dell’impatto ambientale della carta devo dire che ritengo il Kindle il device perfetto, in quanto il costo contenuto, la leggibilità ottima anche in condizioni di illuminazione sfavorevole e l’abolizione della carta fanno pendere la mia preferenza a suo netto favore.

In realtà penso ci siano device nettamente superiori al Kindle, e nettamente meno costosi (il Nook ad esempio è un’ottima alternativa). Il vero vincitore a mio parere è l’Ink screen. Per il resto è tutta questione di servizi di contorno.

IMHO.

tags: - categories:

Chrysanthemum

E anche quest'oggi l'ansia e l'emozione che ormai da 4 anni a questa parte riempiono i miei 1 Luglio mi hanno accompagnato per tutta la giornata fino a pochi minuti fa, quando è arrivato l'attesa notizia. Anche per quest'anno sono Most Valuable Professional nella categoria Silverlight, e anche quest'anno ne sono immensamente grato e orgoglioso come fosse la prima volta.

Un grazie a tutti voi che riempite le sale nei nostri meeting e che mi tenete sempre "allenato" con le più svariate domande. Un grazie agli amici che mi hanno accompagnato nell'avventura di XeDotNet, un grazie a Microsoft e al team di Silverlight per aver ancora una volta creduto in me... e un grazie alla mia famiglia per avermi sopportato.

Ora posso dire veramente che sono pronto per le ferie... per riposarmi dall'intensità senza precedenti di quest'anno che, ancora una volta è stata maggiore del precedente. Se tanto mi da tanto... chissà cosa mi aspetta per i prossimi 12 mesi.


Ho radunato tutto il materiale che ho usato nelle sessioni che ho tenuto settimana scorsa al Remix 2010. Si tratta delle slide, del codice delle demo. Visto che molti mi hanno chiesto questo materiale, eccovi i link ai download:

Per qualunque problema non esitate a contattarmi.


Reduce dal Remix 2010, finalmente rientrato dai festeggiamenti notturni gli altri speaker e community leads, è giunto il momento di scrivere queste righe di ringraziamento verso tutte le numerosissime persone che hanno seguito le mie tre sessioni.

Non mi aspettavo davvero una così densa partecipazione e devo dire che i feedback eccellenti sono stati davvero appaganti. Nonostante il ritmo incalzante delle sessioni, in particolare quella di Silverlight, dovuto a un inizio ritardato di circa mezzora che ho dovuto recuperare mano a mano, ho visto facce soddisfatte, ho ricevuto molte domande durante l'intervallo e in definitiva si percepiva il generale apprezzamento delle persone che mi hanno seguito per 2 ore filate.

Grazie quindi a tutti voi, e grazie anche allo staff di Microsoft che ha creduto in me e mi ha concesso questa bella opportunità di partecipare attivamente ad un evento che solo pochi anni fa avrei considerato fuori dalla mia portata.

Ora sta per iniziare l'estate... o forse l'estate è già iniziata, ma le ferie sono dietro l'angolo... non vedo l'ora ;)

tags: - categories: News

Ormai dal mio punto di vista è tutto pronto. Mi resta solamente da ripassare le sessioni e vi dedicherò sicuramente tutto il weekend. Ma per il resto, slide, esempi, e quant'altro possiamo dire che è tutto in ordine.

Rimaneva in sospeso rispetto il mio ultimo post, la sessione su Web Platform Installer, sulla quale inizialmente ritenevo di avere poco da dire. Soffermandomi un po' invece si è rivelato che, dietro essa, c'è un mondo da scoprire. In particolare nella sessione mi dedicherò per buona parte del tempo a spiegare  come sia possibile proporre le proprie applicazioni, che dotate di due semplici file XML possono entrare a far parte della Web Application Gallery ed essere disponibili ad un ampissimo pubblico.

Mi aspetto perciò di avervi presenti per tutte le due ore nelle quali dovrò cimentarmi Mercoledì prossimo. Da Silverlight alla WebPI, passando per jQuery. Sarà un vero divertimento...

Iscrivetevi qui: http://www.microsoft.com/italy/nextweb/remix/developer_start.aspx


Mancano venti giorni al Remix 2010 (23/6/2010) ed è giunto il momento di rompere il "silenzio stampa" del mio blog per introdurvi quelle che saranno le mie sessioni. Nella giornata di ieri ho terminato la seconda sessione e mi accingo a preparare le slide per la terza, quindi i contenuti sono abbastanza consolidati e ve ne posso anticipare alcuni.

Va detto innanzitutto che le mie sessioni sono incluse nella track "Jump Start", ovvero in quella parte del Remix dedicata alle persone che si avvicinano alle tecnologie Microsoft e hanno bisogno quindi di esservi introdotte piuttosto che approfondire argomenti specifici. Le tre sessioni perciò affronteranno gli argomenti considerando di avere davanti persone che ne sanno poco o nulla, ma che vorrebbero iniziare a lavorarci il giorno dopo.

15:00-16:00 : Silverlight, da zero alla prima applicazione

Silverlight 4.0 Parlare di Silverlight in un'ora è un'impresa difficile, data l'enome quantità di informazioni e feature che le varie versioni hanno introdotto dalla sua prima pubblicazione ad oggi. Da un punto di vista introduttivo è chiaro che la prime cose da capire sono quelle basilari che ci consentono di inserire il plugin nella pagina, di prendere confidenza con XAML e il modello di programmazione. Ma ovviamente se l'obbiettivo è quello di scrivere una prima applicazione non potrò esimermi da mostrare anche le tecniche di accesso alla rete e il databinding. L'applicazione che mostrerò, nella sua versione più semplice sarà in grado di consumare un feed rss e mostrarne i contenuti, ma grazie al fatto che ho scelto in feed geo-taggato alla fine vedremo come una semplice applicazione può diventare interessante ed efficace grazie all'uso del controllo Bing Maps. Non vi anticipo che dati consumerò per lasciare spazio alla sorpresa, ma sia chiaro non saranno dei semplici post di blog ma piuttosto dei vedi dati come quelli che potreste ritrovare in qualche vostra applicazione reale. Parleremo di: plugin, layout, shapes, geometries, brushes, stili, risorse, controlli, webclient, syndication, databinding, bing maps con qualche accenno a XML, Linq, C#, etc... Mi raccomando, se anche siete solo un po' curiosi non perdetevi la sessione ;)

16:30-17:00 : Sviluppare interfacce web in Javascript

JQuery Anche se non direttamente nominato nel titolo di questa sessione, l'argomento di questi trenta minuti sarà jQuery. Inutile dire che non c'è da aspettarsi una trattazione completa in questo breve tempo. Perciò, ho deciso che il modo migliore di investire questo tempo è nell'apprendere i 5 concetti fondamentali di jQuery, quelli che vi consentiranno di iniziare con questa affascinante libreria e approfondirla in piena autonomia. Non parleremo perciò di mille risvolti, degli innumerevoli metodi, delle centinaia di plugin etc. Ci concentreremo sulla parte core di jQuery, e vedremo che in effetti una volta appresi pochi e semplici punti chiave diventa praticamente naturale farne uso. Non potrà mancare una piccola demo, che dimostrerà come con jQuery è possibile essere talmente concisi ed efficaci che in sole 99 righe di codice si può scrivere un gioco completo. In queste poche righe vedremo come interagire con il DOM, applicare stili e creare elementi, caricare informazioni dal server per mezzo di XmlHttpRequest, intercettare l'interazione dell'utente, e gestire il loop di un gioco. Se non credete che tutto questo possa entrare in sole 99 righe (ehm... commenti compresi) non avete che da essere presenti.

17:00-17:30 : Web Platform Installer 2.0

L'agenda di questa sessione non è ancora del tutto consolidata, ma naturalmente verterà sul comprendere i benefici di questo strumento e su cosa ci può aiutare a fare. Vedremo con tutta probabilità l'installazione di una applicazione semplice (pensavo a blogengine) e perchè no, parleremo anche di come fare a preparare le nostre applicazioni per essere distribuite attraverso la WPI. Magari nei prossimi giorni cercherò di essere più preciso.

Iscrizioni e agenda: http://www.microsoft.com/italy/nextweb/remix/

Technorati Tags: ,,
tags: - categories: News