Vol_montagnanagenSe vi piacciono come a me i , anzi meglio, se vi piacciono i Pink Floyd dei tempi d'oro, quelli che suonavano il rock psichedelico di e , quelli capaci di travolgervi con i 23 minuti di , allora non potete mancare all'appuntamento di Montagnana, dove i - un tribute group locale che suona esclusivamente i brani del periodo 67/77 - vi riproporranno uno dei più bei ritagli della storia del rock, Live at Pompei e altri splendidi brani dello stesso periodo.

Il consiglio non è casuale, dato che uno dei componenti del gruppo è mio fratello, che ho sentito più volte suonare la sua Fender e so essere un eccellente musicista e conoscitore del famoso gruppo. Ma da quello che ho sentito dai suoi racconti il gruppo promette molto bene, impegnato nella ricerca del dettaglio, nello scoprire i suoni degli strumenti originali di quell'epoca, quando un echo si otteneva solo per mezzo di un marchingegno meccanico con un nastro infinito piuttosto che con l'eleborazione elettronica di un computer.

Il concerto di terrà Sabato 5 dicembre alle ore 21:30 presso l'ex Chiesa di San.Benedetto di Montagnana (PD). Per i dettagli rivolgetevi a , dove troverete anche i contatti per preannunciare la vostra partecipazione.

sito: www.pinkfloydexperience.it

tags: - categories:

Dopo l'arrivo del mio nuovo Monitor LG 24" LED ho risistemato l'ufficio ove trascorro le mie nottate tra studio e lavoro in compagnia di Silverlight e ora quando mi siedo nella mia postazione la sensazione è quella di impersonare il mitico alla guida dell'Enterprise.

enterprise

Assieme al nuovo LG (1920x1080 sulla sinistra) ho il monitor del portatile (1650x1050) e sulla estrema destra il mio vecchio serverino PIII sul quale il vecchio Acer 19" (1280x1024) ha riportato nuova giovinezza. Grazie allo spettacolare - un software molto efficace che consente di usare il monitor di un pc come estensione di un'altro - sono in grado di usare i tre monitor assieme o di comandare con mouse e tastiera del laptop anche il server dove tengo TFS e gli eventuali download in corso.

Ogni tanto mi giro e mi chiedo che fine abbiano fatto il Capitano Kirk e soprattutto il Tenente Ura :)

tags: - categories: News

Nella giornata del 18 Novembre è successo quello che a prima vista sembrava irreparabile. Nulla di grave intendiamoci, solamente il fatto che "Project Velocity" come viene chiamato da svariati mesi è diventato improvvisamente il caching di una cosa definita Windows Server AppFabric. Come dicevo nulla di grave se non fosse per il fatto che domani sera saremo impegnati ad erogare un Virtual Meeting proprio su questo argomento.

Ma alla fine tutto si è risolto per il meglio, con un notevole dispendio di energie per nostro speaker, Andrea Colaci, che ha investito una notte insonne per rimettere in piedi il cluster di tre macchine che userà per le demo. Per fortuna il meeting è confermato e ci ritroveremo domani sera alle 21:00 per iniziare mezzora dopo ad ascoltare quanto avrà da dirci Andrea.

Ecco il link per l'accesso che a partire dalle 21:00 vi lascerà entrare in attesa dell'inizio:

https://www.livemeeting.com/cc/mvp/join?id=3695N3&role=attend&pw=p%3Ab%3BH%3B%7D6m

Vi aspettiamo numerosissimi...

tags: - categories: News

Mi è appena giunta la notizia che la mia ultima fatica letteraria (si fa per dire) è stata pubblicata su SilverlightShow. Si tratta di una spiegazione di come ho deciso di risolvere il problema delle ChildWindow in applicazioni Silverlight che usano il pattern MVVM.

Link:

Il mio approccio che si appoggia a Prism non è necessariamente la soluzione finale al problema - l'impressione è che in ambito MVVM + Silverlight di soluzioni finali ce ne siano ancora poche - però è quanto mi ha consentito di gestire bene le dialog in alcune applicazioni reali che ho sviluppato o che sto tuttora seguendo.

Naturalmente se avete suggerimenti su come migliorare il sistema sono bene accetti.

tags: - categories: XAML

Il prossimo Venerdì, il 20 Novembre verso le ore 21:30 XeDotNet ospiterà il terzo Virtual Meeting usufruendo della piattaforma Live Meeting. In questo appuntamento affronteremo le problematiche dell'alta disponibilità e Andrea Colaci ci guiderà nella conoscenza del progetto Velocity.

Microsoft code name "Velocity" è una nuova Cache Applicativa, attualmente in CTP3, che consente di rendere scalabili, performanti ed affidabili le applicazioni desktop e web, fornendo una cache distibuita, con possibilità di gestione della ridondanza. Pur non sostituendo la Cache di ASP.NET, Velocity è integrabile in applicazioni ASP.Net esistenti grazie ad un SessionProvider che permette di implementare in maniera trasparente una sessione out-of-process, beneficiando sia delle prestazioni ottenute in memoria che dell'affidabilità una sessione distribuita su diversi server. In questa sessione saranno illustrate e dimostrate tutte le funzionalità disponibili con la CTP3, come installare, configurare ed utilizzare Velocity in applicazioni Web e desktop

Il meeting è di sicuro interesse. Io stesso sono proprio curioso di vedere Andrea alle prese con il suo cluster virtuale di tre macchine, cui mi ha accennato durante le prove.

Per chi desideri partecipare è possibile iscriversi all'indirizzo seguente: http://www.xedotnet.org/virtual-meetings.aspx

L'accesso verrà aperto a partire dalle ore 21:00 per poi iniziare il meeting puntualmente alle 21:30.


Sono molte le community e gli usergroup che in questi giorni in giro per l'italia stanno organizzando e ospitando le tappe del Community Tour 2009. Ovviamente il carrozzone tecnologico si fermerà anche dalle nostre parti, facendo tappa a San Vito al Tagliamento con una giornata organizzata in una collaborazione tra DotNetWorks, Powershell e XeDotNet.

Il 4 Dicembre prossimo ospiteremo perciò alcuni speaker di Microsoft che assieme agli speaker delle nostre community vi intratterrano sugli argomenti di Windows 7 e del Web. Ecco un sunto dell'agenda

9.10 – 10.00 Windows 7 Developer Overview
Speaker: Pietro Brambati – Microsoft Developer Evangelist

10.00-10.50 .NET Framework 4.0: Le novità per chi sviluppa Win Form e WPF
Speaker: Alberto De Luca e Sabrina Cosolo – DotNetWork Founders & Community Lead.

11.10 - 12.00: Windows PowerShell 2.0: il prompt dei comandi nell'era di .NET e Windows 7
Speaker: Efran Cobisi – Microsoft MCT & Powershell.it Community Lead

12.00 - 12.50 - IIS 7.5: oltre il WEB server
Speaker: Piergiorgio Malusardi – Microsoft IT Pro Evangelist

14.30 - 15.20 Windows Communication Foundation: normalizzare e controllare i servizi WCF
Speaker: Davide Vernole - MVP Visual Developer ASP.NET

15.20 – 16.10 See the light... Silverlight 3.0!
Speaker: Andrea Boschin - MVP Silverlight

16.30 – 17.20 Sviluppare con ASP.NET 4.0
Speaker: Andrea Dottor - MVP Visual Developer ASP.NET

L'agenda completa degli abstract è disponibile sul nostro sito web

http://www.xedotnet.org/meet/communitytour.aspx

Mentre per le iscrizioni rivolgetevi al sito Microsoft:

http://msevents.microsoft.com/CUI/EventDetail.aspx?EventID=1032429778&Culture=it-IT

Vi aspettiamo sin dalla prima mattina...

Technorati Tags: ,

Sto ultimando in queste ore il materiale per la presentazione di Venerdì prossimo. In realtà sto scrivendo righe e righe di codice perchè ho deciso volutamente di non preparare slide.

La parte più consistente del meeting verterà su Ria Services, ma buona parte del tempo la dedicheremo anche ad approfondire i controlli data-driven. La DataGrid e la DataForm sono infatti strumenti molto efficaci che usufruiscono della possibilità di mostrare e raccogliere le informazioni immesse dall'utente senza perdere tempo nelle consuete attività di plumbing code quali il binding, la creazione delle form, la validazione dei dati, etc.

Tali controlli inoltre si integrano alla perfezione con Ria Services e offrono una esperienza di sviluppo davvero impareggiabile. Immaginate di poter scrivere una volta sola i vostri oggetti di business, e di condividerli con il client che li riceverà sostanzialmente immutati, lasciando a Visual Studio e al framework occuparsi di scrivere il proxy, e di gestire la comunicazione, serializzazione e deserializzazione in modo trasparente.

I nostri oggetti di business saranno automaticamente creati sul client, dotati persino dell'eventuale codice accessorio, quali potrebbero essere attributi, roprietà calcolate, e metodi. E' soprattutto la capacità di trasmettere gli attributi che ci consentirà di preparare oggetti in grado di autogenerare le colonne di una datagrid, di pilotare la validazione nella dataforms, etc...

E no... non sto scherzando. Se non ci credete vi aspetto Venerdì

http://www.xedotnet.org/nextmeetings.aspx


Il tentativo di cancellarsi dalla newsletter di MySQL (alla quale non so nemmeno perchè mi sono iscritto :)), mi ha rivelato una certa astuzia:

Untitled

Ditemi, quanti di voi avrebbero cliccato su "Remove" senza pensarci su troppo, salvo poi accorgersi che in realtà "Remove" significa "Add"? :)

mah...


In queste ore sto ultimando le demo per la presentazione del prossimo meeting di XeDotNet, il 6 Novembre 2009. In quell'occasione terrò una sessione, di circa 1 ora e 20 minuti dal titolo ambizioso: Silverlight do it better: Silverlight 3.0, Ria Services e le LOB applications.

Il titolo cela una sessione in cui cercherò di illustrare gli strumenti per lo sviluppo di applicazioni con Silverlight, partendo dalla modaltà Out of Browser, passando poi ai controlli di tipo data-driven (DataGrid, DataForm, etc...) per poi dedicare sicuramente più di metà della sessione ai Ria Services.

E proprio questi ultimi sono la parte che vi consigio di non perdere. Proprio mentre mi studiavo Ria Services in questi giorni mi sono reso conto della reale potenza di questo strumento. Si tratta di uno strumento davvero ben fatto, che finalmente risolve elegantemente il problema dell'accesso ai dati. Nonostante Ria Services siano solamente una CTP, sono notevolmente stabili e soprattutto dispongono di una licenza Go-live che consente di usarli anche in ambienti di produzione.

Vi aspetto numerosi.