Su PC World è uscito un articolo su una norma introdotta dalla legge Urbani che il parlamento ha recentemente approvato; Potete scaricarlo qui.

In soldoni, la norma che sarà in vigore entro breve, impone a chiunque abbia un sito di depositarne i contenuti presso le biblioteche nazionali centrali di Roma e Firenze. Già mi vedo, a dover inviare il mio blog quotidiano ai burocrati romani. Perchè, leggendo tra le righe, si parla anche di newsletter o mailing-list.

E allora perchè non un blog?

E quale sarà il prossimo passo?

Una bella commissione di censura che mi dica se quello che ho scritto è "pubblicabile" oppure no.

Personalmente non ho intenzione di inviare un bel nulla.

blog[at]boschin.it


Ragazzi, questo è il mio quarto d'ora di gloria. Sono reduce da uno scambio di email con Jeff Key, l'autore di Snippet Compiler, uno dei più bei tool per dotnet. (vedi post precedente)

Sono orgoglioso di poter dire di averlo aiutato a risolvere un piccolo buggetto in cui sono incappato. Provate ad impostare i Regional Settings del vostro pc in modo che la data appaia così: 27.06.2004 (con i punti al posto delle barre).

Beh lanciando SC in questo modo si incontra un bell'errore che impedisce di usare il programma.

Nulla di grave intendiamoci. Praticamente una bazzecola, ma a quanto pare sono il primo al mondo che se n'è accorto. WOW

Mica sarò l'unico al mondo che imposta le date in questo modo?


Guardate tutti nella colonna degli "Ultimi blogger" e noterete una sfilza di 1...

Eccolo l'effetto wokshop

E' capitato anche a me. Dopo il webbit la decisione di iniziare il blog, di condividere le esperienze con altri che hanno la mia stessa passione... o più probabilmente di condividere le esperienze di altri.

Sono anche io uno degli ultimi arrivati (questo è il mio blog n° 30), ma permettetemi lo stesso di salutare tutti quelli che hanno scelto questa comunità per depositare la propria conoscenza.

Io purtroppo il 22 non c'ero, ma al prossimo ws non mi ferma nessuno... l'8 luglio ci sarò anche io.

Come ha detto Corrado... "mad about .NET". Potrebbe essere il nostro motto!

tags: - categories:

Ansa - 18 giugno 2004

Emma BoninoEmma Bonino ha vinto l'Open Society Prize per il 2004. Il premio viene attribuito ogni anno a personalita' che si sono distinte nel perseguimento degli ideali di una societa' aperta e in passato lo hanno ricevuto, tra gli altri, anche Karl Popper (nel 1994) e Vaclav Havel (nel 1999). La parlamentare europea dei Radicali lo ha ricevuto ieri nella capitale magiara dal miliardario americano George Soros alla presenza di Mark Malloch Brown, amministratore dell'United Nations Development Programme

Articolo Completo: http://www.emmabonino.it/news/1140


A chi non lo avesse già fatto consiglio la lettura di questo articolo del grande Dino Esposito apparso su MSDN Magazine, ed ora pubblicato sul sito MSDN.

1ma Parte

2da Parte

Gli argomenti principe sono: l'applicazione di temi ai controlli ASP.NET 1.1 e la compilazione a runtime dei temi stessi.

blog[at]boschin.it


Recentemente sto usando parecchio NUnit e ho riscontrato una grave difficoltà.

Quando da NUnit c'è la necessità di accedere alle informazioni dell'app.config non c'è speranza... semplicemente non lo trova, e ogni tentativo (anche quelli suggeriti in internet) è stato vano.

L'unica valida soluzione è stata quella di scaricare NUnit Add-in che integra le funzionalità di NUnit all'interno di VS.NET e risolve questa problematica. Tra l'altro bisogna dire che l'add-in è molto comodo perchè consente anche di fare il debug delle librerie senza dover creare necessariamente un progetto che le utilizzi.

Per scaricare NUnit Add-In andate a: http://sourceforge.net/projects/nunitaddin/

blog[at]boschin.it