Arrivo un po' triste ieri sera, soprattuto quando ci siamo trovati di fronte alla tavolata, imbandita per 15 commensali, che ci stava aspettando. Inutile dirvi che la tristezza è durata solo un minuto, fino a quando, racolti attorno alla tavola a fianco ci siamo resi conto che eravamo più che a sufficienza per farne uscire una bella serata.

Il menù ci ha davvero aiutato:

Antipasto di salumi

Un risotto con funghi e salamelle

Asino stufato con polentina

Un ottimo tiramisù

Caffe

Questa la mia scelta, ma c'è chi si è deliziato con Polenta e Gorgonzola opure con un'anatra intera!

 

 

 

 

 

 

 

powered by IMHO


Stavo rispondendo ad un messaggino SMS quando mi sono reso conto di una curioso quanto ilare coincidenza.

Se provate a scrivere la seguente sequenza su un telefonino con il T9:

agggg

Ottenete:

Chigi

Che voglia dire qualcosa?

powered by IMHO 1.2

tags: - categories:

Curioso notare che proprio oggi, in occasione della prima Cena dei Blogger, ho toccato la vetta dei 700 post nel blog. Mi sa che mi tocca offrire un brindisi... basta che poi non vi fermi la stradale sulla via del ritorno!

Ok, spero proprio di non avervi annoiato con i miei 700!

powered by IMHO 1.2

tags: - categories: News

Le password sono una delle "croci" che internet ci ha sbattuto addosso. E' sempre un problema ricordarle tutte, e tipicamente si tende ad usarle troppo semplici quando addirittura non banali. Tipica è la data di nascita della "morosa" oppure il nome della mamma. Inutile dire che se si vuole mantenere almeno una parvenza di sicurezza, è implicito che tali password vadano evitate.

Personalmente ho raffinato un metodo abbastanza efficace per creare delle password che siano al tempo stesso complesse ovvero contengano una combinazione di lettere cifre e caratteri "strani", ma anche facili da ricordare. Il principio è molto semplice e vale almeno per noi italiani, ma credo che sia lo stesso per paesi con altre lingue. Occorre dare alla password una "fonetica" simile ad una parola comune. Percio, una combinazione di sole consonanti è del tutto da evitare:

fg$yt1zr

E praticamente impossibile ricordare una password così fatta, a meno di non scriversela. Questo perchè il nostro cervello non è in grado di ricordare facilmente più di 6 gruppi di informazioni assieme. Dato che i caratteri sono 7, diventa un esercizio difficile memorizzarla. Se invece si inizia ad intercalare una consonante con una vocale le cose cambiano:

fodigebo

Un password così fatta diventa "pronunciabile" e per questo motivo più facilmente memorizzabile, proprio perchè assume una connotazione di parola "unitaria" e perciò supera il limite del 6. A questo punto occorre però introdurre almeno una cifra e un carattere tipografico non alfabetico.

fodi:gebo56

Ecco una password che unisce complessità e semplicità. Al suo interno racchiude 4 gruppi: una parola, un simbolo, un'altra parola e una cifra. Anche se è molto lunga (11 caratteri) è piuttosto semplice ricordarla.

IMHO naturalmente.

powered by IMHO 1.2

 

tags: - categories:

Ieri mi è capitato di dover installare Reporting Services su un database SQL Server 2000 di cui non conoscevo l'edizione. A quanto pare, Reporting Services è un po' schizzinoso e richiede che l'edizione sia analoga a quella del database cui si collega. Ecco quindi come si fà per conoscere la versione e l'edizione:

SELECT @@Version;

L'ultima riga dell'output contiene l'informazione che si cerca. Lo so, è banale, ma mi ci è voluto un bel po' per trovarlo, quindi a futura memoria...

powered by IMHO 1.2

tags: - categories:

Nel blog di Dare Obasanjo sono linkati due nuovi servizi che MSN sta sviluppando. Si tratta di un aggregator RSS online e di un Bookmark Manager. Ecco i link alle aree di test:

Rss Aggregator: http://www.start.com/1/

Bookmark Manager: http://www.start.com/2/

Provando un po' a smanettarci salta subito all'occhio che le pagine sono create usando delle chiamate out-of-band alla maniera di GoogleMaps. A quanto pare Google fa tendenza... Interessante notare inoltre che l'aspetto dell'aggregator è molto simile all'amministrazione di .TEXT. Sarà solo un caso?

Infine una curiosità: appena si entra nell'aggregator appare il messaggio: "Now in new Firefox flavor!". Infatti da qualche prova fatta appare proprio che il software sia perfettamente compatibile anche con questo browser.

powered by IMHO 1.2

tags: - categories: News