Vi segnalo che è stato pubblicato il survey per la selezione degli speaker nel prossimo semestre. Chiunque può votare gli argomenti presenti nel sondaggio e così condizionare le sessioni che verranno scelte.

Personalmente ho proposto 4 sessioni che trovare in due diverse track:

1. Applicare MVVM in Silverlight con Prism V2

Model-View-VievModel, promette di aiutare il programmatore a strutturare meglio il codice scritto per realizzare le proprie applicazioni WPF e Silverlight. E' necessario tuttavia adottare uno strumento che consenta di avvantaggiarsi al meglio di questo pattern, associando ad esso UI composition, Event Broker e Dependency Injection. Composite WPF and Silverlight application guidance (Prism v2.0) è un interessante toolkit che aiuta nello sviluppo di questo tipo di applicazioni.

2. Le novita' di Silverlight 3.0

Silverlight 3.0 ha introdotto una interessante serie di novità nella piattaforma RIA. Questa sessione ha l'intento di analizzare le novità dimostrandone l'utilizzo pratico con numerosi esempi.

3. Silverlight do it better: Silverlight, Ria Services e le LOB Applications

Alcune delle nuove feature di Silverlight 3.0 rendono la piattaforma RIA di Microsoft decisamente adatta allo sviluppo di applicazioni LOB che godono di numerosi benefici rispetto a tecnologie orientate al desktop: Ria Services, DataForm, Out Of browser experience, e altre di questo tenore. In questa sessione si intende dimostrare come grazie a questi strumenti si possano creare applicazioni cross-platform che non fanno rimpiangere il desktop.

4. Entity Framework 4.0: Promessa mantenuta?

La nuova versione dell'Entity Framework che sarà inclusa nel .NET Framework 4.0 è attesa da molti come quella che porterà una soluzione ai problemi della precedente release. Vale la pena di soffermarsi sull'argomento per comprendere se le novità introdotte giustifichino finalmente il passaggio all'ORM di casa Microsoft.

Vi segnalo in particolare la sessione 3 - Silverlight do it better. Se volete sapere cosa può fare Silverlight per la vostra azienda questa è la sessione cui dovete assolutamente partecipare. Non si parlerà di "effetti speciali" ma piuttosto di cosa all'interno di Silverlight ci consente di scrivere applicazioni che non  hanno nulla da invidiare a quelle desktop ma che godono di tutti i benefici di questa piattaforma: cross-platform e abbattimento dei costi di installazione e manutenzione.

Molto interessante anche l'applicazione del pattern di interfaccia MVVM, ma anche di UI Composition e Dependency injection con l'uso della Composite WPF and Silverlight Guidance (Prism v2).

Infine l'immancabile Entity Framework 4.0. Cosa ci aspetta? Credo sia questa la domanda che tutti si pongono. Mio compito sarà cercare di capire con voi se i limiti e le perplessità che io stesso ho sollevato sulla versione 1.0 sono state superate.

Naturalmente, come consueto per i miei meeting il tutto sarà accompagnato da numerosi esempi "real world".

Votate, me e le interessantissime sessioni proposte dagli altri 11 speaker!

link: http://www.xedotnet.org/polls/survey.php?sid=DCC4C9

tags: - categories: News

La notizia mi ha raggiunto proprio pochi minuti dopo essere uscito dall'ufficio perciò l'unica cosa che ho potuto fare è arrestare l'auto e twittare un "MVP Again!!!". E' infatti con gioia che posso dire a tutti quelli che non seguono che per il terzo anno consecutivo sono stato insignito del titolo di Most Valuable Professional. In continuità con il recente cambio di expertise sono stato riconfermato nella categoria di Silverlight. L'ansia dell'attesa e la felicità della notizia sono le stesse della prima volta. Spero che anche voi condividiate con me almeno una parte di tale felicità per aver raggiunto nuovamente un traguardo che era tutt'altro che scontato.

Si usa dedicare una vittoria a qualcuno. Io voglio dedicarla parte a mia moglie e mia figlia che sopportano i miei continui impegni, e parte a voi, che mi avete dato fiducia nel condurre e organizzare lo usergroup XeDotNet, che avete affollato le mie sessioni, che avete affidato a me le vostre domande. Questo titolo è soprattutto vostro.

Un grazie speciale a Microsoft per la fiducia, al team che ha preso in esame la mia candidatura per avermi conferito il titolo e al nostro per la serietà e trasparenza con cui conduce la sua attività di MVP Lead.

Grazie a tutti!


Si fa un gran parlare in questi giorni di un fantomatico killer che si affaccia alla scena delle applicazioni rich Internet. Si tratta di HTML5 che almeno nei propositi sembra una buona e interessante cosa. Le vittime dovrebbero essere ovviamente gli odiati Flash (& co), Silverlight e JavaFX, colpevoli secondo i detrattori del peccato originale di essere piattaforme proprietarie.

Ora, io non ho la sfera di cristallo per prevedere il futuro, ma stando che:

1) html5 è ancora un draft del w3c

2) nonostante questo si cominciano a vedere delle implementazioni proprietarie il che significa che le interpretazioni tenderanno a divergere

3) non è che poi quello che si intravede nelle demo attuali sia poi così entusiasmante

La mia analisi è semplice: arriveremo fra svariati mesi, probabilmente un po' tardi rispetto a quello che il mercato di aspetta, ad avere una implementazione html5 che soffre di tutti i difetti delle precedenti release di html. Browser diversi comportamenti diversi e quindi la quotidiana lotta dell'htmlista a convincere i browser a comportarsi allo stesso modo portata all'estremo.

Ma poi perchè? Volendo implementare un sito un po' più accattivante vai a convincere il tuo grafico che html5 può fare meglio di flash (e soprattutto anche se lo convinci chi glielo fa fare a perdere tutto 'sto tempo dietro alla compatibilità se flash è già installato ovunque?). Se invece devo realizzare una applicazione, di certo html5 non mi aiuta, e in termini di produttività scegliere una piattaforma ria (una qualunque) è certamente più serio.

Ora, mi potrete dire che io sono "infoiato" di Silverlight e probabilmente avete anche ragione, ma sono un po' stanco di avere a che fare con le orde di "salvatori del mondo" soprattutto se nascono in partenza con le armi spuntate.... Io sono uso a dare a Cesare ciò che è di Cesare e se le premesse sono queste il mondo perderà ancora una volta l'appuntamento con la sua salvezza. (ma salvezza da che?)

Naturalmente IMHO.