Lo scorso 22 Giugno a Cannes è stato annunciato che Silverlight sara oggetto di porting verso la piattaforma Xbox360 nel quadro di una piattaforma di advetising. Leggendo tra i twit di Scott Guthrie si trova riportato che:

It was actually an XBOX 360 that was demoed using Silverlight. We have a Silverlight port that supports PowerPC (including .NET)

A quanto pere quindi esiste già un porting verso questa piattaforma.

Link: http://on10.net/blogs/benwagg/Silverlight-on-Xbox-360-demo-at-Cannes/


Dal blog di Tim Heuer leggo e vi giro la notizia che ComponentART organizza un concorso su Silverlight. Il primo premio molto allettante è di 10000$. I giudici della competizione che durerà 2 mesi, dal 22 Luglio al 22 Settembre sono oltre a Tim stesso Laurence Moroney, Mike Snow, Dino Esposito, John Papa, Steve Smith, Milos Glisic, Phil Tucker, e Corey Cahill.

Meggiori informazioni:


+


Dopo essere entrato nella rosa dei Silverlight Insiders lo scorso Ottobre, quest'oggi mi è stato confermato il cambio di Expertise del mio MVP. Da oggi quindi esco dalla categoria ASP.NET, che pure lascio a malincuore visto che mi ha dato molte soddisfazioni, per entrare nella nuova categoria di Silverlight.

Viste le mie attività più recenti credo che molti si aspettassero un tale passaggio. Personalmente sono molto soddisfatto di entrarvi, in qualità di primo e per ora unico Italiano, e colgo l'occasione per ringraziare il team di Silverlight - ma anche chiunque in abbia avuto un ruolo in questa scelta - oltre che per la valutazione positiva anche per l'incredibile lavoro che stanno facendo.

Chi avesse bisogno di aiuto su Silverlight non ha che da chiamarmi oppure come fanno molti presentarsi sui forum di Silverlight dove recentemente ho iniziato a rispondere. (http://silverlight.net/members/codeblock.aspx)

Naturalmente, il fatto che abbia cambiato categoria non mi impedirà di continuare ad essere attivo anche su altre tecnologie, ASP.NET, Entity Framework, C#, Linq, etc. Pertanto, tempo permettendo su queste pagine continuerete a vedere i miei post e snippet.

Ancora grazie e Silverlight a tutti!


Ho appena pubblicato su un articolo che mostra l'uso di PollingDuplexHttpBinding con Silverlight. L'esempio è la versione riveduta e corretta della demo che ho presentato circa un mese fa in occasione del meeting si Silverlight Networking.

Per chi fosse interessato ai sorgenti originali e alle slide del meeting ricordo che sono disponibili sul sito di XeDotNet nella pagina dedicata al meeting: http://www.xedotnet.org/48/section.aspx/323

Nei prossimi giorni vorrei proseguire a presentare il materiale del meeting con altri articoli così da renderlo più fruibile a chi non fosse riuscito a partecipare.


Tra gli esempi di Silverlight 3.0 che ho realizzato nelle settimane scorse ce c'è che mi ha fatto rivivere i bei tempi passati. La generazione di frattali, in particolare quelli del set di Mandelbrot in effetti è uno dei miei primi esercizi ludici che negli anni 80 grazie ad una rubrica allora storica - gli di - ho provato ad affrontare.

La vittima sacrificale di allora era un Philips MSX, sul quale facevo girare per ore e ore i calcoli super ottimizzati. L'ottenere le immagini che vi propongo qui a fianco in quei giorni era pressochè impossibile, non almeno con la rapidità con cui le ha generate Silverlight 3.0 pochi minuti orsono.

Ho sempre avuto un debole per questo tipo di immagini, che dimostrano a mio parere la grande razionalità che contraddistingue la natura, al contrario di quanto crede la massa che la ritiene una sorta di estrosa casualità. Mi piacerebbe che l'esperimento che ho iniziato al solo scopo di capire e far capire come funziona la WriteableBitmap trovasse seguito magari aggiungedo la possibilità di esplorare allo stesso modo l'insieme di Julia e il personalizzare in tempo reale la palette di colori.

Giusto un minuto fa mentre scrivevo mi è venuto in mente che se qualcuno si offre ad implementare queste funzionalità sarei lieto di proporre il suo codice, magari accompagnato da un breve articolo, sulle pagine di . Il codice è già abbastanza razionalizzato e sono certo che con poco sforzo si potrebbe riuscire a rendere l'algoritmo di generazione pluggabile.

Se per caso questa mia idea sia qualcosa di più che una mia inutile elucubrazione spostate il vostro sguardo sulla barra laterale e contattatemi usando la web presence di messenger, chissà che non ne esca qualcosa di divertente oltre che utile ad imparare qualcosa di nuovo.

tags: - categories: XAML