Trovo assolutamente impagabile il lavorare utilizzando delle virtual machine che ospitano dei servizi che preferisco non installare sul computer ove sto lavorando. Non parlo solo delle versioni beta dei software, ma anche dei "server" un po' troppo pesanti o comunque di utilità temporanea per lo sviluppo di applicazioni ma che poi diverrebbero solo l'ennesima applicazione da disinstallare, con tutti i possibili strascichi cui questo può portare.

Attualmente ad esempio sto lavorando sul mio portatile, sul quale ho Windows XP Home Edition, utilizzando una virtual machine con Windows 2003 per poter sviluppare un sito in ASP.NET su IIS6.0. Tutto funziona veramente a meraviglia e riesco a lavorare veramente bene anche trattandosi di un server virtuale. La cosa che mi da un po' fastidio, è di avere sempre la virtual machine sulla taskbar. A mio parere sarebbe splendido se la macchina, una volta avviata si iconizzasse sula traybar e sparisse alla vista, lasciando libero il poco spazio della taskbar.

Arrivo addirittura ad ipotizzare che la gui della virtual machine non dovrebbe mai vedersi, se non in casi del tutto eccezionali, ma essere accessibile esclusivamente attraverso il protocollo RDP, come se si trattasse di un terminal server. Tanto comunque la gestione di un IIS o di Sql Server si può fare tranquillamente in remoto, senza necessità di usare il desktop della virtual machine.

Non ho ancora provato il Virtual Server, ma mi chiedo se non si comporti proprio così...

powered by IMHO

 


Commenti (1) -

# | Gianluca Cannalire | 23.01.2005 - 11.55

Ti confermo che Virtual Server funziona proprio come vorresti... ma XP Home non è il sistema operativo host adatto...

Ciao

Aggiungi Commento