Credo di essere sulla via buona, stavolta, per unire l'utile ed il dilettevole. E' un piano di lavoro che ha preso forma alcuni mesi orsono quando, lo scorso Novembre, ho per la prima volta accennato alla mia volontà di impegnarmi a scrivere un "progetto web" che mi consentisse di impratichirmi con le novità del Framework 2.0 nella sua espressione peculiare del web che è l'ASP.NET.

Quell'idea è diventata, a furor di blog, il progetto .TRAQ, che pur apparentemente latitante, in questi giorni comincia a vedere le prime righe di codice, in puro ASP.NET 2.0. Letture, pensieri, e soprattutto molto ascolto ai weblog nell'ugi e un po' in giro, sono stati la mia principale attività ma in questi giorni ho avuto la conferma della possibilità di realizzare una serie di articoli su ASP.NET 2.0 su una nota rivista (non faccio nomi, ma quest'oggi qualcuno l'ha già fatto...).

Ecco quindi che l'utile sta per toccare il dilettevole, dato che lo sviluppo che sto affrontando per .TRAQ sarà senza ombra di dubbio la linea guida di questi articoli, nella speranza di poter da un lato dare una visione diversa, più pratica, di quanto il Framework 2.0 sta apportando alla programmazione in ambito web, e dall'altro perchè no, anche l'occasione di dare un po' di visibilità al progetto.

Ora quindi lo sviluppo deve diventare la parte predominante del progetto .TRAQ anche se in effetti quanto ho scritto nel documento che ho reso pubblico ancora non è esaustivo. Mi sto focalizzando per il momento su aspetti che in parte esulano dall'obbiettivo del software, come ad esempio l'autenticazione/profilazione (Membership API?) e spero al più presto di approntare un ambiente nel quale chiunque possa accedere per prendere visione dei progressi.

powered by IMHO


Aggiungi Commento