Un esperienza pratica di lavoro con WebServices, applicazioni legacy, e Framework .NET mi ha suggerito l'argomento dell'articolo che questa settimana è apparso sulle "colonne" di UgiDotNet. L'articolo dimostra come, sfruttando gli strumenti del framework 2.0 - mi riferisco a reflection e generics - si possa abbattere notevolmente il tempo di sviluppo di una applicazione. Non solo, l'implementazione è anche un bell'esempio di design, che grazie ad alcuni accorgimenti ha reso flessibile ed adattabile a future esigenze il codice. 

Tenete presente che questo lavoro ci ha consentito di evitare la realizzazione di una cinquantina di convertitori ad-hoc che avrebbero richiesto un tempo esponenzialmente più elevato. Un ringraziamento al mio collega Roberto che è stato il primo a sentire l'esigenza di rendere parametrico in qualche modo il lavoro che stava facendo, stimolandomi nel trovare la soluzione che ora potete leggere.

Link: http://www.ugidotnet.org/articles/articles_read.aspx?ID=109

powered by IMHO 1.3


Aggiungi Commento