Stamane è terminato il contest del mese di settembre di community credit. E' un po' che medito su tale concorso, e quest'oggi, dopo alcuni eventi che mi hanno aperto gli occhi ho preso la decisione irrevocabile di rinunciare a partecipare ulteriormente. Quella di settembre sarà l'ultima volta in cui ho cercato di raggiungere la vetta della classifica e ora vedo di spiegarvi il motivo della mia scelta. Il primo motivo è strettamente personale. Il concorso ha la spiacevole conseguenza di "prendermi" troppo. io non bevo, non fumo, non gioco d'azzardo (se escludete 1 dollaro su una slot machine a Las Vegas) e non ha alcun senso che mi droghi di community-credit. Tengo particolarmente alle mie facoltà intellettuali perciò debbo eliminare tutto ciò che ha il potere di renderle meno efficaci e community credit è uno di questi. Il secondo motivo, il più importante è di metodo. A me piace scrivere, studiare proporre esempi e codice opensource e l'ho fatto sempre anche molto prima di scoprire community-credit. Ho il sospetto (a dire il vero la certezza) che quanto ho fatto recentemente, come articoli pubblicati, post, esempi e altre  attività cui ho dedicato parecchio tempo siano confuse (erroneamente) con la volontà di arrivare primo in classifica. E' certo che come ho detto prima la gara abbia avuto su di me un effetto deleterio, ma è anche vero che a tutto ciò che ho scritto attribuisco un valore personale che va aldilà del concorso. Un esempio su tutto: uno dei miei ultimi post sul mio weblog è in realtà quello che spero essere il primo di una serie, ma ha avuto la malaugurata sventura di cadere all'interno di community credit. Data la sua semplicità, dovuta in realtà al fatto che l'argomento che tratta è apparentemente semplice, probabilmente può essere fraintesa con la volontà di accumulare punti in dirittura d'arrivo. Per concludere va detto inoltre che ritengo sarebbe molto più positivo che chi ha la possibilità di scalare facilmente la classifica come me,  si renda conto che non ha bisogno di premi per fare quello che fa e quindi lasci campo libero a chi invece sta iniziando ora la propria partecipazione. Quindi come ho detto, sia per evitare spiacevoli infatuazioni e concentrare la mia attenzione su argomenti più importanti, sia per evitare fraintendimenti sul mio operato rinuncio definitivamente a partecipare, tanto penso sia evidente a tutti che non ho bisogno di stimoli per fare quello che faccio abitualmente. Per inciso, sia chiaro che questo mio post non va visto come un consiglio a desistere rivolto ad altri, ma semplicemente una mia scelta completamente personale. Trovo il lavoro che stanno facendo David e chi collabora con lui importante anche se deve essere ponderato bene per evitare che esso diventi l'unico motivo valido per fare attività di community.

powered by IMHO 1.3


Commenti (6) -

# | Lorenzo Barbieri | 03.10.2006 - 18.39

Secondo me l'errore è quello di "voler scalare la classifica"...
Se uno semplicemente "registra" le sue attività con onestà non vedo assolutamente problemi...
IMHO

P.s. allora sta cena alla pesa? :-D

# | Andrea Boschin | 03.10.2006 - 21.13

nella sostanza sono daccordo con te. salvo che toglierei la parola "onestà". non vedo nulla di disonesto a scalare la classifica.
Dai. decidiamo la data del gemellaggio ugi-xe? metà novembre va bene?

# | Lorenzo Barbieri | 03.10.2006 - 22.43

la parola "onestà" è riferita agli imbroglioni degli ultimi mesi... scusa per il malinteso

# | Lorenzo Barbieri | 04.10.2006 - 01.50

p.s. posso dirti che questa è una "str...":

"Per concludere va detto inoltre che ritengo sarebbe molto più positivo che chi ha la possibilità di scalare facilmente la classifica come me,  si renda conto che non ha bisogno di premi per fare quello che fa e quindi lasci campo libero a chi invece sta iniziando ora la propria partecipazione."


E' come se alonso o sachmaker si ritirassero per manifesta superiorità...
Io faccio le mie attività SENZA GUARDARE LA CLASSIFICA e le posto, poi... il tempo deciderà...
Sicuro che non vuoi fare come i bambini che portano via la palla? Smile

# | Andrea Boschin | 04.10.2006 - 02.25

per carità. la palla tenetela pure... però c'è una bella differenza tra una coppa del mondo di formula uno che  è un concorso fine a se stesso e una attività come quella di communitycredit che invece dovrebbe servire a incrementare l'attività di chi è meno attivo (IMHO)... sempre che sia questo l'obbiettivo di cc...

# | Lorenzo Barbieri | 04.10.2006 - 02.30

Lo scopo è di dare "stupid prizes to smart people"...
E inoltre...
You may be wondering....USB Lava Lamp, Red Swingline Stapler, Monty Python Cow Catapult, Swiss Army USB Drive? How do I get me one of them great geek toys? Well, it is pretty simple. You simply give back to the development community by Blogging, Answering Questions on discussion boards, writing articles. You log your point on the point submission page and the one with the most points at the end of the month wins.

Non ha lo scopo di incrementare l'attività di chi è meno attivo... quello è drogare l'ambiente...

Lo scopo è quello di premiare chi si da da fare in modo "smart"...
Lascio ai posteri capire cosa è smart e cosa no...

AriIMHO...

Aggiungi Commento