M'è capitato di sentir parlare dell'entity designer di LINQ come "uno dei tanti inutili designer" di Visual Studio. Non sono un amante dei designer, e quando posso li evito. Ad esempio, per quanto ben fatto sia il designer delle WebForm mi capita di usarlo molto di rado per il semplice fatto che di solito scrivere il codice a mano mi è più rapido.

Ed è proprio questo il punto... il designer deve essere uno strumento che aiuta a risparmiare tempo e non a complicare la vita, perciò mentre un designer come quello per le WebForms ha un utilità relativamente bassa, quello di LINQ è pressochè indispensabile. Per quanto sia possibile scriversi a mano le classi di Linq To SQL chi ci abbia provato si sarà sicuramente reso conto che si tratta di un lavoro improbo e ripetitivo. Non si tratta infatti semplicemente di creare proprietà e metodi, ma anche implementare le interfaccie INotifyPropertyChanged e INotifyPropertyChanging che implicano i dover intervenire sulle proprietà una ad una. Questa implementazione è resa obbligatoria dal fatto che l'object tracking si basa su queste interfacce e senza di esse non sarà in grado di garantire il corretto funzionamento perdendo una delle caratteristiche più importanti di LINQ.

L'uso del designer consente di risparmiare moltissimo tempo e per questo motivo è sicuramente opportuno usarlo.

Technorati Tag: ,

Aggiungi Commento