Ho scovato sul sito di Radio Radicale il link ai Radical Feeds . A quanto pare ci sono finito dentro durante l'ultima campagna dei Radicali per il referendum. Inutile dire che sono lieto che le mie parole giungano anche ai miei compagni Radicali.

powered by IMHO


Sono stato costretto a rimuovere un commento in portoghese dal mio weblog, perchè nonostante avessi tentato di tradurne il contenuto con Google, il suo contenuto mi rimaneva oscuro. Mi spiace di dover operare in questo modo, ma accetto solo i commenti che posso comprendere fino in fondo, non vorrei che dal mio weblog possano essere divulgate ingiurie o spamming.

powered by IMHO

tags: - categories:

Perdonatemi, ma guardando i post di quest'oggi mi sono reso conto che ben quattro sono posti come una domanda. E' solo la giornata che è interrogativa.

Domani cercherò di usare solo punti esclamativi, giusto per compensare.

powered by IMHO

tags: - categories:

Vengo a sapere che (finalmente), dopo 25 anni di attività chiude il Maurizio Costanzo Show. Non posso che esserne felice, non sono mai riuscito a sopportare quella trasmissione, ma ultimamente era diventata veramente inguardabile e suppongo che gli ascolti mi abbiano dato ragione. Non ho mai sopportato la selettività delle presenze, sempre "ben scelte" dal presentatore, ma ultimamente maghi e maghetti, star e starlette hanno proprio rovinato tutto.

Maurizio Costanzo davvero non sentirà la differenza. Non passa giorno senza che non lo si veda in televisione per una nuova trasmissione, lui o sua moglie.

powered by IMHO

tags: - categories:

Giornataccia quest'oggi. Nulla di male, bel tempo, un bel po' di lavoro, e non fosse altro che le attese ferie natalizie sono sfumate, si potrebbe dire che la giornata è nata bene. Però stamane credo di aver sfiorato e superato i limiti della programmazione Object Oriented.

Sto realizzando un sistema per l'editing di referti medici, con la creazione on-the-fly di un numero spropositato di controlli, che mappano una mole esagerata di dati, gestendo regole di tipizzazione dei dati (numerici, testuali, enumeratori), formule di calcolo cross-field, e addirittura i matching delle tipologie di pazienti per gestire i possibili valori normali.

Il problema è che, realizzato in pura logica object oriented, mappando i dati su oggetti, semplicemente questo sistema barcolla. La mole di dati da gestire è tale che usando un ORM mi trovo nela condizione di effettuare decine di chiamate al database, che in una logica di accesso concorrente (sono previsti picchi di 50 utenti contemporanei), rischiano di abbattere le performances.

La soluzione alla fine è stata quella di ricondurre il tutto a un DataSet che descrive la struttura dei dati e ad un paio di DataTable caricati in un secondo momento che contengono i dati veri e propri, abbattendo notevolmente la durata e la quantità di accessi al database, nella speranza di lasciarlo respirare.

Questo però mi inquieta. Che l'adozione di logiche fortemente orientate agli oggetti avesse un impatto sulle performances è risaputo, ma che questo impedisse ad una applicazione di funzionare correttamente non lo avrei mai immaginato. Però è da un po' che ci penso. L'adozione dell'OOP, nella logica applicativa,da sempre è stata una carta vincente, per flessibilità e manutenibilità, ma spostandoci ai dati gestiti da una applicazione, spesso mi sono trovato a chiedermi se il gioco valga la candela.

So che con queste poche righe scatenerò i puristi della programmazione, ma ritengo di dovermi assumere questo rischio perchè due sono le cose, o c'è qualcosa di veramente sbagliato e dobbiamo discuterne, oppure, più probabilmente c'è qualcosa che non ho capito, e allora è il caso che ci sbatta il naso, se non altro per migliorare in futuro.

A voi l'accetta. Colpite duro!

powered by IMHO

tags: - categories:

Stamane una vera e propria manifestazione di terrore da Virus. L'amministrazione ha inviato gli auguri a tutti, clienti e dipendenti e il primo pensiero è stato: Non sarà mica un virus?

Questa cosa ci sta veramente rovinando la vita!

powered by IMHO

tags: - categories:

Stamattina mi sono imbattuto in un comportamento fastidioso di .TEXT. Come molti, ho aggiunto alcune keyword alla configurazione che vengono convertite al momento del post in link. Google è una di queste. Purtroppo, postando un link ad un nuovo servizio di Google, che come spesso succede contiene la parola Google, mi sono accorto che questo link è stato sostituito con quello della home page del motore di ricerca.

Capisco sostituire le keyword, ma dato che le keyword sono link, almeno i tag andavano saltati. Comunque, l'errore si corregge semplicemente editando nuovamente il post. Non so se qualcuno se n'è mai accorto, ma la sostituzione delle keyword funziona solo alla creazione del post.

powered by IMHO

tags: - categories:

di .NET e di altre amenità

Commenti (1) -

# | Simone Il fratellino | 26.08.2008 - 00.19

Ciao Fratellozzo !!
Mamma mia che ricordi ?? ...i pomeriggi al flipper del bar sottostante a casa del nonno con gli immancabili delinquenti che si divertivano a farlo andare in tilt mentre giocavamo !! e i partitoni di calcio con Gianluca e compagni !!! Per non dire dei mega matrimoni a cui vi partecipava tutto il paese ..e le gare di cachi ( ci si tirava addosso i cachi verdi letteralmente ...  ( se guardo bene credo di avere ancora il segno di uno particolarmente acerbo che mi ha preso in testa :-D ) ... bei tempi !!.. a vederlo cosi sembra rimasto tutto com'era una volta !! Dovrai farmi vedere le foto !!

Aggiungi Commento