Di solito non rispondo a questo genere di giochi, ma l'argomento mi ha stuzzicato e stavolta ho deciso di fare una eccezione e rispondere al tag di Matteo (ma mi pare che non fosse l'unico a taggarmi). In effetti ci sarebbero molte cose da dire sulla mia travagliata storia di lavoratore dell'IT, ma diciamo che per ora è il caso che vi accontentiate di questo assaggino.

How old were you when you started programming?
A quale età hai cominciato a programmare?

Avevo circa 12 anni quando ho iniziato a buttare giù su fogli di carta i miei primi programmi dato che ancora non ero in grado di acquistare un Vic20. Ero un po' infoiato lo ammetto e ne approfitto per scusarmi con l'amico (di cui non ricordo il nome) - sfortunato possessore del mitico computer - che avevo scelto come vittima sacrificale per digitare i miei listati scritti a penna e vedere se funzionavano :)

How did you get started in programming?
Come hai cominciato a programmare?

Come già detto ho iniziato a programmare per diletto (mentre studiavo tutt'altro...) riempiendo fogli di carta che poi chiedevo ad un amico di digitare. La mia prissima fonte di informazioni era una rivista che attendevo in edicola come fosse l'ennesimo capitolo della bibbia a fascicoli. Si trattava di Commodore Club del quale trangugiavo letteralmente i listati che non potevo provare. Già dopo pochi numeri ero in grado di ricordare a memoria l'indirizzo esadecimale delle locazioni di memoria chiave del commodore Vic20 - che per inciso non ho mai avuto - e immaginare cosa avrei potuto farne. Più tardi, mio padre, mosso da sincera pietà mi regalò un MSX VG-8020 che divenne il mio primo vero computer, vittima sacrificale dei miei più arditi esperimenti.

In seguito mi buttai a leggere MC Microcomputer e mi appassionai dell'informatica vera grazie alla rubrica Intelligiochi di Corrado Giustozzi dalla quale appresi alcuni rudimenti dell'informatica teorica.

What was your first language?
Qual’è stato il tuo primo linguaggio di programmazione?

Il BASIC del MSX VG-8020 ma naturalmente in breve passai all'assembler dello Zilog Z80 che sfruttavo per superare gli ovvi limiti dei 28880 bytes disponibili per il BASIC.

What was the first real program you wrote?
Qual’è stato il primo programma vero che hai scritto?

Il primo programma che scrissi fu un piccolo software di disegno che consentiva di tracciare punti, linee, poligoni ed elissi. La particolarità di questo programma fu che lo riscrissi almeno una dozzina di volte per il semplice motivo che... non avevo ancora il registratore per salvarlo :D

What languages have you used since you started programming?
Quali linguaggi hai usato da quando hai cominciato a programmare?

MSX-BASIC, LINGUAGGIO MACCHINA (scrivendo sfilze di numeri esadecimali sotto forma di DATA), ASSEMBLER Z80, AMIGA-BASIC, C (con il mitico compilatore Lattice), ASSEMBLER 68000, BLITZ BASIC, VISUAL BASIC, VBSCRIPT (ASP), C++, JAVA, e infine il mio amato C#. (il tutto più o meno in ordine cronologico). A partire da Amiga in poi in effetti i linguaggi che ho avuto occasione di provare sono innumerevoli. In realtà ho elencato solo quelli con cui ho scritto qualcosa di vero e funzionante. Avrei sempre voluto usare il PASCAL ma quando sono riuscito ad avere il primo compilatore ormai era troppo tardi e quindi l'ho conosciuto solo teoricamente.

What was your first professional programming gig?
Quando è stato il tuo primo vero lavoro da programmatore?

Non mi picchiate. Il primo programma che mi diede letteralemente da mangiare fu un piccolo software per gestire gli exit poll durante le elezioni di non so che anno. Lo scrissi in un paio di giorni sul PC-IBM (usato per la prima volta in quella occasione) di proprietà della sede della DC (sì, avete letto bene) del mio paese. Lo scrissi in BASICA. Il compenso fu di due pizze; Una per me e una per il mio amico che mi procurò la commissione (il primo "commerciale" con cui ebbi a che fare :) e che oggettivamente mi spillo una commissione del 50%...).

Nello stesso periodo scoprii che i miei listati facevano gola alle riviste del settore. Collaborai con MSX Computer Magazine che mi elargiva circa 200.000 (!!!) lire per ogni listato che mandavo. Grazie a questo riuscii a comprare in seguito il mio primo Amiga 500.

If you knew then what you know now, would you have started programming?
Con il senno di poi, rifaresti lo stesso il programmatore? Ricominceresti a programmare?

Non c'è alcun dubbio. Ma probabilmente farei anche un percorso di studio...

If there is one thing you learned along the way that you would tell new developers, what would it be?
Se ci fosse una cosa che hai imparato nella tua carriera e che vorresti dire ai giovani programmatori, cosa diresti?

Cercate sempre di divertirvi. Il lavoro che avete scelto a discapito di quanto si pensa in giro è uno dei più creativi ed entusiasmanti che esistano. Voi vi siete persi la fase pionieristica, ma sono certo che il fascino di quei giorni è ancora vivo.

What's the most fun you've ever had ... programming?
Qual’è la cosa più divertente che hai programmato?

Sinceramente farei prima a dire qual'è la cosa più odiosa. Di solito scelgo i miei lavori proprio per divertirmi mentre mi guadagno la pagnotta. Ricordo però con gioia il piccolo interprete LOGO che scrissi sul mio MSX e con il quale riuscivo a fare dei disegni geometrici molto belli. Ricordo che riuscii ad entusiasmare anche mio padre (insegnante di "Tecniche Pittoriche" all'Istituto d'Arte)...

Now, let’s tag someone else...
Adesso è l’ora di taggare qualcun’altro...

Andrea Dottor
Davide Vernole
Mirco Vanini
Davide Senatore

ok... andata... :D

tags: - categories: News

Aggiungi Commento