Sto ultimando in queste ore il materiale per la presentazione di Venerdì prossimo. In realtà sto scrivendo righe e righe di codice perchè ho deciso volutamente di non preparare slide.

La parte più consistente del meeting verterà su Ria Services, ma buona parte del tempo la dedicheremo anche ad approfondire i controlli data-driven. La DataGrid e la DataForm sono infatti strumenti molto efficaci che usufruiscono della possibilità di mostrare e raccogliere le informazioni immesse dall'utente senza perdere tempo nelle consuete attività di plumbing code quali il binding, la creazione delle form, la validazione dei dati, etc.

Tali controlli inoltre si integrano alla perfezione con Ria Services e offrono una esperienza di sviluppo davvero impareggiabile. Immaginate di poter scrivere una volta sola i vostri oggetti di business, e di condividerli con il client che li riceverà sostanzialmente immutati, lasciando a Visual Studio e al framework occuparsi di scrivere il proxy, e di gestire la comunicazione, serializzazione e deserializzazione in modo trasparente.

I nostri oggetti di business saranno automaticamente creati sul client, dotati persino dell'eventuale codice accessorio, quali potrebbero essere attributi, roprietà calcolate, e metodi. E' soprattutto la capacità di trasmettere gli attributi che ci consentirà di preparare oggetti in grado di autogenerare le colonne di una datagrid, di pilotare la validazione nella dataforms, etc...

E no... non sto scherzando. Se non ci credete vi aspetto Venerdì

http://www.xedotnet.org/nextmeetings.aspx


Commenti (1) -

# | Nazareno | 06.11.2009 - 17.43

So che non stai scherzando... ma travolto dal day-by-day è difficile esplorare queste nuove features... per cui ci sarò! Smile

Aggiungi Commento