phone_crashProbabilmente a prima vista il titolo di questo post può sembrare anacronistico, ma davvero più passa il tempo e più credo che l'abolizione della parte vocale della telefonia sia un grande traguardo, che probabilmente non raggiungeremo mai, ma che senza dubbio migliorerebbe nettamente la qualità della nostra vita.

Mi spiego. Suona il telefono: sto facendo altro, probabilmente qualcosa di importante, ma a causa di quello squillo insistente sono costretto a rompere la mia concentrazione per alzare la cornetta e rispondere a quello che è nei fatti un importuno intruso che, per quanto importante sia la sua necessità, mi sta disturbando. Credo nessuno possa aver nulla da obiettare se affermo che il telefono è uno strumento di disturbo "legalizzato". Chi di voi si sognerebbe di avvicinarsi a due persone che discutono e interromperle gratuitamente e improvvisamente mettendosi ad urlare? Se vi va bene il risultato sarà un bel vaffa... o sbaglio? Con il telefono invece questo si può fare, per via del fatto che siamo giustificati dall'impersonalità del gesto.

E' ovvio che l'interazione verbale tra le persone non è in discussione, ma quello di cui dovremo cercare di riappropriarci è la gestione del nostro tempo, e a mio parere l'unico sistema è quello di spostare al maggior parte delle interazioni in forma asincrona e lasciare la forma sincrona a momenti ben specifici e concordati. Il mio sogno sarebbe un telefono che non squilla, che non ha bisogno di squillare perchè nel momento in cui cui "connettiamo" siamo tutti ben coscenti che dobbiamo parlarci e ci siamo tutti.

La comunicazione asincrona non è un vantaggio solo dal punto di vista delle interruzioni indesiderate. Ad oggi non esiste un modo di "cestinare" lo SPAM telefonico. Giorno per giorno siamo disturbati da call-center pagati per chiamarci, rubarci minuti del nostro tempo, per proporci acquisti di cui nel 99% dei casi non abbiamo assolutamente bisogno. Non c'è dubbio che per quanto fastidioso possa essere lo SPAM nella nostra casella di posta elettronica, abbiamo a disposizione tutti gli strumenti per dirottarlo verso un opportuno cestino mentre lo SPAM che corre sul filo del telefono deve forzatamente essere filtrato da noi stessi.

E il telefono così come lo conosciamo, sarebbe meglio sparisse. Il telefonino deve diventare qualcosa di più simile a questo: http://www.getpeek.com/ L'unica eccezione ammessa sono le chiamate d'emergenza. Punto.


Commenti (1) -

# | Simone Italy | 16.02.2011 - 12.57

Ciao Andrea,
sono d'accordissimo con tutte le tue considerazioni.
Soprattutto per chi fa un lavoro di concentrazione essere interrotto continuamente è estremamente deleterio.

Aggiungo anche un altro aspetto problematico: ho visto varie volte i vigili urbani che durante l'esercizio delle loro funzioni smanettano con i cellulari. Rimango basito ogni volta che li vedo.

Io sono un semplice impiegato e ritengo inopportuno anche solo scrivere sms in orario di lavoro. Per un vigile che sta controllando il traffico invece è tutto ok?

La "legalizzazione" del telefono non riguarda solo l'aspetto del disturbo, sacrosanto e sicuramente più "profondo", ma anche quello del potersi fare i fatti propri in qualsiasi momento e luogo.

Ciao,
Simone

Aggiungi Commento