Da un po' di giorni sul web si cominciano a vedere degli orologi un po' dappertutto.

Se vi interessa sapere come crearne uno ed usarlo nelle vostre pagine ecco dove andare

http://www.clocklink.com/

tags: - categories:

Il team di C# sottolinea che l'uso di overload di operatori non genera codice che non sia CLS-Compliant e perciò suggerisce di usare questa tecnica liberamente.

http://blogs.msdn.com/csharpfaq/archive/2004/10/20/245226.aspx

In realtà non è certo per questo motivo che normalmente io non uso overload di operatori. Quello che mi spaventa non è la CLS-Compliancy, ma il fatto che un operatore rende il codice più criptico e meno leggibile di un buon vecchio metodo.


Finalmente posso annunciare con malcelato orgoglio che IMHO ha raggiunto lo stadio di beta release. Non si tratta di una revisione minore. Il programma ha acquistato una serie di miglioramenti notevoli dal punto di vista dell'interfaccia e della comunicazione.

  • Creazione elenchi numerati e puntati
  • Inserimento immagini in design (le immagini devono essere già caricate)
  • Unlink
  • Indentazione
  • Nuova finestra di impostazioni
  • Uso del proxy server
  • Protezione dei dati dell'account per mezzo di DPAPI (grazie al Configuration Management Application Block)
  • Uso dei balloon per le notifiche delle nuove release

Il software sembra essere ormai decisamente stabile. In quasi due settimane di test non mi è mai capitato di perdere un post o anche solamente di veder sollevata un'eccezione. 

Ringrazio tutti per i suggerimenti che mi hanno inviato. In particolare Lorenzo Barbieri (miglioramenti dell'editor) e Andrea Cavallari (proxy server). I ringraziamenti si estendono anche a tutti quelli che mi hanno incoraggiato anche solo nominando il mio lavoro. In particolare Raffaele Scaramella che da un po' sottolinea i suoi post con un "Powered by IMHO".

Ma il lavoro continua... purtroppo devo confermare le mie perplessità su NetSpell (ma non demordo... adesso contatto l'autore) ma sono tante le altre feature da aggiungere tra quelle già nominate e tra altre che per ora sono solo nella mia testa.

La beta si può scaricare a: http://sourceforge.net/projects/imho10


Stamane ho avuto il piacere di conoscere dei colleghi che come me usano .NET nei progetti che sviluppano per la loro azienda.

A pranzo ne è venuta fuori quella che definirei una "piacevole dotnettata", un neologismo che sta per chiacchierata su dotnet. Ne sentivo da molto la mancanca. E' sempre un privilegio per me potermi confrontare su questi argomenti con persone che hanno esperienze "altre" rispetto al mio piccolo orticello privato.

Tanto più quando, tra una dotnettata e una forchettata, ne escono belle idee, interessanti soluzioni, e avvincenti esperienze.

tags: - categories:

Accogliendo il suggerimento di Matteo Flora in questo post sono andato a vedermi la libreria NetSpell nella speranza di poterla integrare in Imho , ma anche in una applicazione che sto sviluppando per l'azienda presso cui lavoro. Purtroppo devo segnalare che dopo la prima impressione positiva che ho avuto nel leggere la documentazione, non appena ho tentato di far girare le demo mi sono dovuto ricredere.

NetSpell risulta decisamente troppo lento per essere usabile. Le demo hanno la caratteristica di soffrire di freezing che si presentano quando lo spell checker deve interrogare il dizionario per trovare i lemmi da sostituire.

Do a NetSpell ancora il beneficio del dubbio, e stasera lo proverò nuovamente con più calma, ma stando così le cose non penso di poterne considerare l'integrazione.

Spero di sbagliarmi.

 

tags: - categories:

fiuuuuu... anche questa riunione è andata.

Non so cosa ne pensi chi mi legge, ma a mio parere lo stress da riunione supera ampiamente lo stress da ritardo.

Meno male che dura poco.

tags: - categories:

Oggi mi tocca una mega riunione.

Argomento: Discussione dei requisiti e delle specifiche tecniche di un modulo applicativo.

Che palle!!!

tags: - categories:

della mia vita e di altre amenità

E alla fine anche quest'anno, per il sesto consecutivo mi è stato conferito il premio di MVP, e anche quest'anno sulla tecnologia Silverlight. Molti di voi potranno pensare che Siilverlight è una tecnologia destinata a scemare nel tempo e probabilmente hanno ragione. Tuttavia io considero questo premio di estremo valore dato che dalle radici di Silverlight sono nate innumerevoli "spin-off", primo fra tutti quello di XAML per Metro. Chi ha provato a giocare con questo strumento si sarà reso conto che è strettamente imparentato con Silverlight è questa è la ragione per cui negli ultimi mesi mi sto fortemente appassionando a questo nuovo modo di scrivere applicazioni.

Personalmente ritengo Metro la continuazione logica del mio lavoro che ha avuto inizio 5 anni fa con Silverlight 1.0. Ed è per questo che ho scelto questo giorno per rendere noto il cambio di nome del mio blog inglese che diventa da oggi http://www.xamlplayground.org ma nel contempo anche http://www.metroplayground.org.

Quindi come tutti gli anni un ringrazioamento a Microsoft per avermi voluto onorare di questo premio che tante soddisfazioni mi ha portato, nella speranza di potermi fregiare il prossimo anno di un eventuale MVP su XAML..


Aggiungi Commento